Eliminare i calli ai piedi: i trattamenti più efficaci

Eliminare i calli ai piedi: i trattamenti più efficaci

L’ipercheratosi plantare non è altro che la definizione specifica di un disturbo frequente tanto nell'universo maschile quanto in quello femminile. Stiamo parlando dei fastidiosissimi calli ai piedi.

Nel dettaglio, ci riferiamo agli ispessimenti della cute della pianta del piede che tendono a formarsi più spesso proprio sotto le dita, nella zona che in generale subisce il maggiore sovraccarico di peso durante la camminata.

I calli non rappresentano altro che una reazione del nostro corpo, una forma di protezione da un’azione di compressione protratta nel tempo da un corpo estraneo, che mira ad evitare danni agli strati più profondi della cute.

Tra le cause della formazione dei calli possiamo trovare:

- Il sovraccarico del piede provocato da scarpe troppo strette, non accompagnate da un plantare interno;

- Indossare scarpe con tacchi alti che costringono la figura ad assumere una postura innaturale, distribuendo conseguentemente il peso in maniera scorretta;

- Svolgere un’attività lavorativa che richieda la postura eretta per diverse ore consecutive;

- Praticare uno sport che preveda una ripetuta azione di attrito del piede. 

Calli ai Piedi: come trattarli

In alcuni soggetti, se non adeguatamente curata, questa patologia può manifestare delle problematiche molto dolorose, in particolare, sopra e tra le dita dei piedi, come la comparsa di scaglie, ispessimenti e ruvidità della pelle.

Un disturbo veramente sgradevole che può essere facilmente risolto con l’asportazione della parte ispessita, applicando il c.d. metodo del curettage, un raschiamento superficiale attraverso l’uso di uno speciale cucchiaio chiamato curetta, oppure prevenendo le recidive con l’utilizzo quotidiano di plantari ortopedici anatomici.

In generale, è assolutamente sconsigliato tentare di asportare il callo in modo autonomo, senza la presenza di un professionista qualificato: forbici, lamette e altri oggetti contundenti, infatti, aumentano solo il rischio di far insorgere brutte infezioni, andando a produrre una condizione peggiore di quella di partenza.

Per i casi meno gravi, invece, è bene ammorbidire la zona indurita, applicando dei prodotti callifughi e curando costantemente l’igiene dei piedi, oppure semplicemente prediligendo calzature più comode e morbide.

Per quanto possibile, è anche consigliabile camminare, almeno tra le mura domestiche, a piedi scalzi oppure con indosso solo i calzini.

Come prevenire l’ipercheratosi

Se il nostro obiettivo, però, è quello di tenere alla larga dai nostri piedi calli o ispessimenti sgraditi, evitando il più possibile le recidive, il metodo migliore e più efficace è quello di iniziare una cura quotidiana dei nostri piedi.

La crema antiscrepolature di Gehwol - 40 Ml è stata sviluppata proprio con questo obiettivo: grazie alla sua formulazione specifica pensata per ammorbidire la pelle ruvida e screpolata dei piedi, è in grado di combattere l’eccessivo ispessimento della cute e, se usata regolarmente, protegge, rafforza e mantiene la naturale elasticità della pelle.

Un prodotto che, grazie alla sue grandi qualità, va a potenziare concretamente l’azione dei trattamenti curativi normalmente consigliati, lasciando una piacevole sensazione di benessere dopo l'uso.